5 motivi per scegliere la bioedilizia

bioedilizia

In un mondo in cui le tematiche ambientali ed ecologiche, grazie anche alla recente iniziativa della sedicenne svedese Greta Thunberg, sono diventate di grande attualità, il mondo dell’edilizia registra un trend in forte crescita nel settore della Bioedilizia. D’altronde, questo settore consente la costruzione di soluzioni abitative eco-compatibili, in perfetta armonia con l’ambiente e per quanto concerne il delicato tema del risparmio energetico. Un numero crescente di cittadini ha mostrato grande interesse verso il mondo della bioedilizia, tant’è che viene considerata una vera e propria moderna forma d’arte nella costruzione di un’abitazione.

Anche per queste abitazioni, così come per quelle in calcestruzzo, è possibile richiedere l’accensione di un mutuo, come meglio specificato in siti come Chetariffa.it, dov’è possibile equiparare le varie offerte degli istituti di credito e scegliere la più adatta alle proprie esigenze. I vantaggi principali di costruire una casa in legno sono molteplici, ma cinque sono quelli che la fanno preferire al calcestruzzo, oltre alla già citata eco-compatibilità.

Case in legno: tempi ristretti di costruzione e lunga durata nel tempo

In primis, i tempi di realizzazione, che sono mediamente ridotti rispetto alla costruzione di una casa classica. Spesso, grazie all’utilizzo di nuove sofisticate tecnologie, per un’abitazione inferiore ai 100 mq. sono sufficienti circa 7 giorni per la costruzione, in fabbrica, dei muri di casa. Il tempo necessario, poi, per il montaggio, varia in base alla complessità dell’abitazione, anche se mediamente ci vuole circa un mese per assemblarla in loco.

Una casa realizzata mediante i canoni della bioedilizia, inoltre, viene consegnata mediamente in un arco temporale massimo di 100/120 giorni, a differenza dei 450/500 previsti per quella classica. Un bel risparmio di tempo, quindi, per chi ne vuole costruire una, operazione possibile, oltretutto, in qualsiasi stagione, in quanto la sua realizzazione non è ostacolata in alcun modo da eventuali avversità meteorologiche.

Un altro rilevante aspetto, a differenza di quanti molti possano pensare, è costituito della durabilità nel tempo. Le case bioedili, infatti, non sono “usa e getta”, ma hanno la possibilità, concreta, di vivere più a lungo di quelle in cemento. Un aspetto ovviamente importante, di conseguenza, è la scelta qualitativa del materiale che vogliamo utilizzare nella costruzione della casa. Il legno lamellare stratificato, ad esempio, viene utilizzato per solai e tetti, offrendo la possibilità di realizzare maggiori aperture degli spazi abitabili senza la necessità di colonne intermediarie nei locali.

Case sicure e a prezzi competitivi, vantaggi tangibili per chi opta per la bioedilizia

Un altro indubbio vantaggio delle costruzioni in legno, il terzo della nostra lista,  è l‘estrema flessibilità nella loro progettazione e design. Nel mondo della bioedilizia, infatti, ogni soggetto ha la possibilità di creare la casa in diverse forme e dimensioni, difficilmente compatibili con altri materiali; inoltre, nella maggior parti dei casi sono compatibili con qualunque architettura, indipendentemente dalla sua complessità.

Nel mondo della bioedilizia, oltretutto, è assai rilevante il tema della sicurezza: le case in legno, infatti, soddisfano appieno gli elevati standard antisismici imposti dallo stato, elemento di rilevante importanza in un paese, come il nostro, ad alta concentrazione di fenomeni sismici. Il legno, infatti, assicura un comportamento elastico della struttura nel suo insieme, grazie ad una fondamentale caratteristica che, da sempre, lo contraddistingue nel mondo edile: l’elasticità.

Un altro ottimo motivo per scegliere la bioedilizia, poi, riguarda i costi per la costruzione della casa, aspetto prioritario per la maggior parte degli eventuali acquirenti. Innanzitutto, la costruzione di una casa legno evita, di norma, l’insorgere di ulteriori spese aggiuntive nella fase di realizzazione dell’abitazione: considerati i materiali utilizzati, difficilmente si assiste ad un ulteriore aggravio per il compratore. Un altro fattore di risparmio è costituito dal fatto che i muri hanno pienezza sia in piano orizzontale che verticale: il costo della manodopera, di conseguenza, è tre volte inferiore rispetto ad una classica abitazione in cemento.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.