Risparmiare e fare bene all’ambiente. I vantaggi dei pannelli solari

pannelli solari

Estati sempre più calde, fenomeni temporaleschi ed inondazioni, inverni miti e poco piovosi. Il cambiamento climatico in atto coinvolge tutti noi e ci pone di fronte a nuove sfide e impensabili rischi. L’unico modo per porre un argine alla deriva catastrofica che sta prendendo il nostro Pianeta è quello di modificare intrinsecamente i nostri comportamenti, da quelli su più larga scala a quelli quotidiani. Le strategie da adottare sono molte, a partire da un consumo consapevole, al riciclo e alla raccolta differenziata. Oggi parliamo di energia rinnovabile e pannelli solari.

Pannelli solari. Cosa sono e a cosa servono?

Una tecnologia ormai alla portata di tutti è quella dei pannelli solari. Questi sono strumenti composti da lastre di vetro che vengono esposti al sole in modo da assorbire le radiazioni solari e trasformarle in energia termica o elettrica. Per questo si tratta di un sistema a consumo zero, dato che l’energia solare è una risorsa illimitata e il cui utilizzo non produce elementi di scarto o nocivi.

Con questa tecnologia si può produrre energie elettrica, e in questo caso si parla di pannelli fotovoltaici, oppure riscaldare (o raffreddare) un ambiente grazie alla trasformazione delle radiazioni solari in energia termica; in questo secondo caso si chiamano pannelli solari termici.

In entrambi i casi il risultato è quello di produrre energia (elettrica o termica) sfruttando unicamente i raggi del sole. La tecnologia è molto avanzata, quindi grazie ad accumulatori, collettori, materiali di altissima qualità, è possibile rendere la propria abitazione autosufficiente da un punto di vista energetico, sia di giorno che di notte, sia d’estate che d’inverno.

Risparmio economico e rispetto ambientale

Il costo dell’installazione di pannelli solari dipende dalla superficie da coprire e dal tipo di materiali usati. Più i materiali sono efficienti, meno spazio si dovrà impegnare per produrre lo stesso quantitativo di energia. In ogni caso, grazie al risparmio sulle bollette elettriche o del gas, il costo di acquisto e installazione viene ammortizzato in pochi anni, di solito circa 5-6. In questo modo potremo risparmiare sul medio-lungo periodo e contribuiremo alla riduzione di CO2 nell’ambiente.

Come scegliere di installare i pannelli solari

I fattori di cui tenere conto se si sta decidendo di installare pannelli solari dipendono dalla tipologia di abitazione e dalla morfologia del terreno. Sicuramente saranno più efficaci se ci troviamo in una zona con assenza di ombre e con molte ore di esposizione solare. Anche dal punto di vista geografico, il rendimento sarà maggiore nelle zone del sud Italia, dove il sole splende con più potenza e per più tempo. Dopodiché sarà necessario valutare la possibilità di avere pannelli cosiddetti stand-alone (ovvero pannelli non collegati alla rete elettrica, ma utili esclusivamente all’edificio su cui sono installati) oppure quelli grid-connected (cioè collegati alla rete elettrica nazionale). In questo secondo caso, se la produzione di energie elettrica supera il consumo dell’edificio, la quantità in eccesso potrà essere immessa nella rete elettrica.

Quanto costano i pannelli solari

Data la complessità della materia, il prezzo dell’installazione di pannelli solari è molto variabile. Dipenderà dalla tipologia del pannello, dalla potenza necessaria richiesta, dall’estensione della superficie da coprire con i pannelli. A grandi linee possiamo dire che i prezzi si aggirino tra i 5000 e i 15000 euro. Non dimentichiamoci però che, oltre a fare bene all’ambiente, avremo un forte risparmio sulle nostre utenze, in modo da ammortizzare il costo dell’installazione in pochi anni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.