Pannelli solari

tipologie pannelli solari

I pannelli solari hanno la finalità di produrre energia e calore, sfruttando l’energia solare. Esistono diverse tipologie di pannelli solari: pannelli solari fotovoltaici; pannelli solari termici e pannelli solari a concentrazione. Ogni tipo di pannello, ha lo stesso scopo nella produzione di energia ma presenta differenze per quanto riguarda il funzionamento.

I pannelli solari fotovoltaici producono energia elettrica per il consueto uso domestico; i pannelli solari termici provvedono al riscaldamento dell’acqua e i pannelli solari a concentrazione, funzionano attraverso la concentrazione dei raggi solari in un determinato punto, attraverso un sistema di specchi parabolici, così da produrre calore che surriscalda un liquido termovettore o serbatoio arrivando a 600 gradi in media. Il calore può così essere usato per produrre forza vapore e dunque energia elettrica.

Nonostante i tre tipi di pannelli solari, siano usati quasi nella stessa percentuale, quelli più diffusi sono i pannelli solari termici, che permettono di riscaldare l’acqua per l’uso quotidiano di una famiglia, senza ricorrere all’utilizzo di gas o energia elettrica, sostituendo così una serie di elettrodomestici come la caldaia, per l’igiene personale, per pulire la casa e per altri usi, senza intaccare l’utilizzo dell’energia elettrica, addebitato in bolletta.

Oltre a contribuire ecologicamente nei confronti dell’ambiente, l’utilizzo dei pannelli solari, tipicamente installati sui tetti delle abitazioni, incide a vantaggio dell’economia familiare. L’energia prodotta, tramite l’uso dei pannelli solari viene quindi accumulata ed utilizzata quando serve, conservata quando ne viene prodotta in eccesso, diventando fonte alternativa di energia e di risparmio.

Gli impianti solari termici presentano sostanzialmente pochi pezzi che li compongono e permettono il loro funzionamento. I pezzi principali sono: il pannello solare, il serbatoio, la pompa, la centralina elettronica e i collegamenti idraulici ed elettrici.

Tra gli impianti solari termici, però è bene specificare il tipo di impianto: a circolazione naturale o a circolazione forzata. Gli impianti solari termici che utilizzano un impianto a circolazione naturale, sono dei sistemi monoblocco che si avvalgono di un circuito chiuso, funzionando senza la presenza di pompe o altre componenti elettriche. Sono costituiti infatti da un collettore solare, che può essere piano o formato da tubi sottovuoto, che è esposto alla luce del sole. All’interno dell’impianto l’acqua si scalda e giunge al serbatoio, confluendo nel circuito domestico.

Gli impianti termici a circolazione forzata, invece presentano un funzionamento ed un apparato diverso. Il serbatoio viene montato separatamente dal pannello e solitamente risiede in uno spazio a parte. L’energia non viene prodotta, naturalmente con l’acqua che si scalda e giunge al serbatoio per l’effetto termosifone, ma c’è una pompa di circolazione che spinge il liquido del circuito. La pompa di circolazione è collegata ad una centralina elettronica che si avvale di alcuni collettori, le cui temperature sono diverse e vengono confrontate dalla centralina. La centralina provvede anche a confrontare la temperatura dell’acqua nel serbatoio di accumulo, che viene rilevata attraverso specifiche sonde.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*