Città del futuro: sempre più diffusa l’impronta ecologica

Città del futuro

Lo stile di vita degli abitanti delle città viene preso sempre più in considerazione come elemento da non sottovalutare. Infatti da numerosi studi che sono stati compiuti a questo proposito si vede come lo stile di vita metropolitano stia incidendo sempre di più sulla vita stessa e l’organizzazione dei sistemi urbani. In particolare si riscontra come lo stile di vita cittadino abbia delle influenze importanti anche sul tipo di mobilità a cui la maggior parte fa ricorso. Tutto ciò non può che avere delle conseguenze a livello ecologico.

Sempre più diffusa l’impronta ecologica

Se andiamo ad analizzare lo stile di vita cittadino, emerge una sempre più diffusa impronta ecologica. Innovazioni nel campo dell’architettura, nuove forme di mobilità, casino ecologici con siti di poker da provare. E poi ancora organizzazione logistica e consumo sostenibile.

Davvero un nuovo volto si delinea per le metropoli contemporanee. In tutto questo i cittadini delle grandi città sono riusciti a volte comunque a trovare un equilibrio tra il rispetto dell’ambiente e il bisogno di soddisfare le loro esigenze. L’equilibrio chiaramente è difficile, perché non mancano gli ostacoli.

Le difficoltà nel rispetto della natura

Non sempre è facile riuscire a trovare un equilibrio adeguato fra esigenze di vita che la città implica e il rispetto della natura e dell’ambiente. Eppure si sta cercando in tutti i modi di fare in modo che le città diventino più sostenibili.

Ma i problemi sono piuttosto complessi da risolvere. Pensiamo per esempio alla questione della mobilità green. Per contrastare questa situazione e gli alti livelli di inquinamento che spesso si riscontrano nelle metropoli, si potrebbe puntare per esempio all’uso sempre più diffuso dei veicoli elettrici.

Questi ultimi però continuano ad avere ancora dei prezzi a volte esorbitanti, per cui la loro diffusione continua ad essere limitata. Non soltanto quindi stile di vita e buona volontà da parte dei cittadini, ma anche sistemi difficili da scardinare dal punto di vista economico, per ciò che riguarda l’andamento dei mercati di alcuni prodotti.

Una città ecologica basata sui cinque sensi

Diversi esperti, pensando al modello di città per il futuro, fanno riferimento ad una città ecologica in cui possano trovare ampio spazio i cinque sensi, sempre più pensati in ottica green. Si pensa per esempio alla valorizzazione della vista con una maggiore attenzione a proporre paesaggi naturali, allo sviluppo dell’udito con suoni della natura.

E poi ancora il gusto, esaltato dai sapori locali dei piatti della tradizione e di quelli che si basano su sapori di stagione, con cibi acquistati nei mercati ecologici. E anche l’olfatto, con auto che potrebbero andare ad idrogeno per limitare le sostanze inquinanti.

Infine non dimentichiamo il tatto, grazie alle ultime possibilità offerte dalla casa domotica. Le prospettive per il futuro da questo punto di vista sono davvero attraenti, perché, se veramente lo stile di vita dei cittadini saprà incidere in maniera forte, potremo trasformare le nostre città in degli spazi urbani perfettamente a misura d’uomo, senza rinunciare alle comodità della vita contemporanea.

Ma per realizzare questi obiettivi occorre puntare soprattutto sulla formazione, promuovendo stili di vita sempre più ecosostenibili.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*